Dejamis, il punto d’arrivo di un percorso che da vent’anni vede Mariapaola Pedetta muoversi nelle nicchie preziose della moda ricercata, seguendo un’intuizione che la porta ad utilizzare per prima vecchi tessuti raffinati scovati in mercati lontani, decorazioni e monili che provengono da culture antiche, stoffe della tradizione italiana quasi dimenticate, in una sapiente mescolanza da cui nascono capi unici, ricchi di fascino senza tempo e senza luogo.
Le prime collezioni nate col marchio Kappa e Spada, propongono giacche maremmane declinate con tessuti ed inserti che le rendono femminili e misteriose, cappe e redingotes che mescolano antico e attuale, che vestono una donna sicura di sé e del suo gusto. Mariapaola Pedetta ha lavorato in teatro, è stata scenografa ed ha vissuto sin da bambina tra l’Umbria e la Toscana, immersa nella bellezza dei paesaggi e dell’arte rinascimentale. Le sue creazioni racchiudono questa bellezza, che non assomiglia a nessun’altra. Nello splendido atelier sulle colline di Settignano, circondata dall’inebriante fascino di un luogo speciale, Mariapaola Pedetta precorre i tempi, intuendo da subito che la strada deve essere quella etica della sostenibilità e dell’economia circolare. L’evoluzione della linea DEJAMIS affonda con tenacia ed attenzione le radici nel moderno concetto di riutilizzo, del rispetto per la natura e la sua conservazione. 

Il gilet come protagonista assoluto. Sempre diverso, mai uguale. È l’oggetto scelto, studiato nei minimi particolari, su cui incanalare la forza della creatività. Mixando tessuti, studiando forme. Il gilet di Dejamis diventa un capo semplice, versatile, divertente e soprattutto femminile. Il gilet come protagonista assoluto. Sempre diverso, mai uguale. È l’oggetto scelto, studiato nei minimi particolari, su cui incanalare la forza della creatività. Mixando tessuti, studiando forme. Il gilet di Dejamis diventa un capo semplice, versatile, divertente e soprattutto femminile.

Il gilet come protagonista assoluto. Sempre diverso, mai uguale. È l’oggetto scelto, studiato nei minimi particolari, su cui incanalare la forza della creatività. Mixando tessuti, studiando forme. Il gilet di Dejamis diventa un capo semplice, versatile, divertente e soprattutto femminile. Il gilet come protagonista assoluto. Sempre diverso, mai uguale. È l’oggetto scelto, studiato nei minimi particolari, su cui incanalare la forza della creatività. Mixando tessuti, studiando forme. Il gilet di Dejamis diventa un capo semplice, versatile, divertente e soprattutto femminile.

Come nelle antiche botteghe
fiorentine le sarte selezionate tra le più capaci,
realizzano le idee e i disegni della "maestra",
mantenendo viva la tradizione di preziosa artigianalità toscana. 

Le "vesti" Dejamis nascono dal rimescolamento di tessuti preziosi, vecchie pellicce, decori antichi. Come in un processo alchemico: "zolfo, mercurio e sale".

A Settignano in un antica villa del 700 si respira aria di bellezza totale.
Un atelier magico, in cui scegliere i tessuti, frugare tra i decori e ideare con Mariapaola il capo che parla di te.